L’importanza delle baguette

M. ha solo due baguette e si mette in fila alla cassa tranquillo. La signora col carrello davanti a lui lo invita a passare avanti. A quel punto interviene però la cassiera, che evidentemente turbata da tanta gentilezza, con fermezza dice ad M., che non aveva chiesto niente, di andare ad usare le casse veloci. M. sorride, non prende le due baguette come mazze da baseball per rompere la faccia alla cassiera, è solo un’immagine che mi passa per la testa, ma ringrazia la signora col carrello e se ne va alle casse veloci senza dire una parola, perché è intelligente e gentile e non violento. Inutile dire che a me non è mai successa una cosa simile, quando mi hanno fatto passare avanti, ma io sono bianco ed M. è nero. E l’Italia forse non sarà un paese razzista finchè esisteranno persone come la signora col carrello, ma è un paese dove ci sono razzisti, come la cassiera in questione che in questo momento storico non si vergognano più ad esserlo neanche in pubblico e che quindi farà in fretta a diventarlo, anzi a ridiventarlo.

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s