I furbetti

salvinidimaio.jpg

I furbetti esistono certo, ma sono quelli come Salvini, che pur conoscendo la difficoltà o addirittura l’impossibilità di ottenere molti documenti ufficiali da paesi e città dove non esiste neanche un ufficio anagrafico, pretende la dichiarazione dei redditi degli immigrati dai loro paesi di origine, per concedere la mensa e i trasporti gratuiti ai bambini di chi non è italiano, inserendolo automaticamente nella fascia di reddito più alta. Mentre nel frattempo vara la pace fiscale e la flat tax per gli italiani.

Eppure io, per esempio, non riuscii a farmi convalidare e convertire la mia laurea nell’equivalente inglese perché non mi furono forniti i documenti necessari, richiesti in UK. Da un paese evoluto come l’Italia. E pure lì, in Gran Bretagna, c’era chi speculava sui presunti furbetti, tanto che ci si sono fatti la Brexit sopra e ora stanno tentando malamente di togliersi quel bastone che da soli si sono conficcati nel culo.

Ma i furbetti sono anche quelli che speculano sulla pelle dei bambini, degli ultimi e dei poveri, solo per qualche punto in più nei sondaggi. I furbetti mi fanno venire il vomito, ma stanno al governo, non negli asili di Lodi.

Io non faccio differenza tra un ladro povero e un ladro ricco, tra un furbetto ricco e un furbetto povero. tra un tossicodipendente ricco e uno povero, tra un pedofilo ricco e un pedofilo povero, tra un assassino ricco e un assassino povero. È la società in cui viviamo che la fa, e chi non lo vede soffre di cecità, vive in un mondo che non esiste.

Io non canto le lodi del rubare o dell’essere furbi, dico solo che è più giustificabile rubare quando si ha fame e che oltretutto le strutture di sostegno che dovrebbero funzionare così bene, sono studiate scientificamente per essere il meno accessibili possibile a persone che non hanno chi le aiuti a capirne i cavilli burocratici.

La sindaca di Lodi se ne è inventato uno che discrimina gli stranieri. Ma ce ne sono a centinaia, che discriminano anziani, malati, disoccupati, persone senza istruzione. Oltre al fatto che sono disegnati in modo da stigmatizzare chi poi si trova a doverne avere bisogno. E quindi piuttosto fa la fame prima di presentarsi alla cassa con la social card. (devo spiegare il significato di stigmatizzare?)

Infine non c’è nessuna correlazione tra l’essere poveri e l’essere ladri o criminali, la correlazione è tra codici penali fatti per punire i poveri e la microcriminalità e senza strumenti per punire i crimini dei colletti bianchi, dei mafiosi, delle multinazionali, perché è più semplice prendere un ladruncolo con la refurtiva in mano che dimostrare il passaggio di tangenti o milioni di euro da un paradiso fiscale e l’altro, e perché i codici penali sono stati certo scritti dai poveracci.

Quindi ripeto, i furbetti sono altri, sono quelli che fanno le dirette facebook per farvi credere che una manciata di bambini scroccano la mensa scolastica, quelli che i furbetti sono coloro che rischiano la vita per venire in Italia perché non hanno niente da perdere, quelli che i furbetti sono i disoccupati che farebbero acquisti immorali con il reddito di cittadinanza e allo stesso tempo gli si impedisce pure di mettere da parte qualcosa se gli avanza se sono stati morali, sono quelli che se sei povero è perché non hai lavorato abbastanza, sono quell che se sei povero te lo meriti, se ti stuprano te lo meriti, sono quelli del self made man, sono quelli col sorriso Durbans stampato h24 sulla faccia mentre si fanno gioco di persone che veramente credono alle immani stronzate che dicono. Sono quelli che vi fanno venire la voglia di andare da Decathlon solo per comprare una mazza da baseball e mandarli dal dentista.

E se ci credete, siete furbetti pure voi.

 

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s